La Newsletter

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

Maister Eckhart & Beguines (29-09-2021)

È disponibile solo da alcuni mesi, questo nuovo libro che stuzzica il nostro interesse in quanto cerca di far luce sui possibili punti in comune, scambi  e reciproche influenze tra Mastro Eckhart e le tre più celebri beghine: Marguerite, Hadewijch e Mechthild (ordine scelto nel libro). L’autrice è Riwanon Rimlinger. Di lei non c’è nessuna presentazione sulla 4a di copertina, ma da ulteriori ricerche sul web sappiamo che ha discusso nel 2017 una tesi di dottorato in teologia, presso l’Université de Lorraine in co-tutela avec l’Universität Augsburg, dal titolo “La relecture de Marguerite Porete, de Mechthilde de Magdebourg et de Hadewijch d’Anvers par Maitre Eckhart“. Questa pubblicazione nasce dunque da un coraggioso sforzo di rendere accessibile le 432 pagine della tesi a un pubblico non accademico, ma certo non sprovvisto di solide basi per accederne alla lettura.
Questo lavoro ha raggiunto lo scopo che si era prefisso, cioè di mettere in evidenza i temi comuni tra Eckhart e ciascuna delle tre beghine, le loro radici culturali condivise, le similitudini e le differenze. L’argomento è stato trattato con la serietà della ricerca e ha preso appoggio su un’ampia letteratura a me poco nota a causa della lingua, venendo così ad arricchire di tante altre informazioni i miei continui studi sul movimento beghinale. Concretamente, dopo aver presentato le beghine, i loro rapporti col mondo domenicano e la figura di Mastro Eckhart, l’autrice ha esplorato con rigore storiografico i possibili contatti del Maestro con i beghinaggi situati nei luoghi di vita delle tre beghine e le  convergenza delle loro intuizioni mistiche.
Non potendo qui riassumere in poche righe un materiale di 150 pagine, invito chi conosce bene il francese a leggere questo lavoro che è innanzitutto un libro di studio davvero interessante e che pur essendo impegnativo non è né incomprensibile né noioso.
Congratulazioni alla neo-dottoranda.

Beguinages today in Europe (25-08-2021)

Ci sono ancora dei nuovi moderni beghinaggi in Europa? Questa domanda mi viene spesso rivolta. Cerco qui di rispondervi brevemente e rinvio al sito www.beguines.info, e in particolare al movimento beghinale oggi, per maggiori approfondimenti. Conto su altre vostre informazioni per completare le mie. Preciso subito che in questa risposta non sono inclusi i beghinaggi storici che mantengono un’odierna funzione abitativa.
A mia conoscenza, ci sono tre esperienze moderne in Belgio: Il veterano petit béguinage de La Lauzelle (dal 1995), il beghinaggio di Béthel (2011) e quello in costruzione di Santa Barbara, che sarà completamente attivo nel 2024 . Nasce ufficialmente in Irlanda nel 2017 l’esperienza An Croi (il cuore, in gaelico), La Germania è il paese in Europa dove l’effervescenza è più viva: più di 500 donne abitano nella ventina di beghinaggi coordinati dalla federazione www.dachverband-der-beginen.de, ma ve ne sono anche altri indipendenti come il Beginenhof di Berlino. Purtroppo la mia non conoscenza del tedesco limita le informazioni che posso comunicarvi a loro riguardo.
Un fenomeno interessante si verifica in Francia dove i beghinaggi si moltiplicano e si distinguono per l’ispirazione iniziale di maggiore o minore impegno comunitario tra le persone residenti e per il carattere più o meno profit/non profit del promotore, ma che convergono sulla popolazione di riferimento cioè la terza età. Capofila della proposta più impegnata è dal 2014 Vivre-en-beguinage che con i suoi 5 attuali beghinaggi, afferma che ce ne saranno decine negli anni a venire, per offrire alla terza età un quadro di vita imperniato sulla solidarietà e l’autonomia, ingredienti essenziale per un buon invecchiamento. L’altra pista che di beghinaggio ha però solo il nome, viene veicolata da società private come il gruppo Korian, che attivo in 7 paesi europei e già presente nel business della cura e della terza età, vuole ora promuovere l’opzione beghinaggio attraverso la sua filiale Ages & Vie. 30 progetti sono già stati realizzati tra il 2008 e il 2017, ma al vertice del gruppo si parla di 300 entro il 2024. Questi “beghinaggi” sono edifici a piano terra con 8 camere individuali che danno accesso sia a un giardino che a uno spazio comunitario e che si avvalgono della presenza constante di un salariato che alloggia sul posto. Insomma, le beghine ispirano e  la terza età è diventata, come per altro la salute, uno dei campi in cui il bussiness viaggia sicuro.

Tongeren beguinage visited by Graham Keen (04-08-2021)

(Grazie a Graham Keen per questo interessante reportage consultabile integralmente in inglese su http://beguines.info/?page_id=3141&lang=en)

La settimana scorsa ho visitato il beghinaggio di Tongeren. Che piacevole sorpresa. Il beghinaggio si trova in una zona tranquilla della città, ma sempre all’interno delle mura della città vecchia. Infatti l’area lungo il fiume Jeker è stata rinnovata, facendone una deliziosa passeggiata con vista su alcuni dei  principali edifici: la fabbrica di birra, la torre dei tessitori, l’infermeria e la cappella di Sant’Orsola. Ma la parte migliore è stata la mia visita al museo della beghina. Un’ interessante raccolta di oggetti e un film su diversi beghinaggi sono ospitati in un bell’edificio, risalente al 1660. Il museo si trova accanto a un altro notevole edificio rinascimentale. Il signor Vandersmissen ha fatto costruire questa casa per le sue due figlie gemelle ed è uno degli edifici più antichi della città. È sopravvissuto all’incendio del 1677 e anche all’ondata rivoluzionaria francese di distruzione alla fine del XVIII secolo. Ho letto che le beghine sono state risparmiate corrompendo le autorità francesi, ma non ho ancora scoperto a che prezzo ci siano riuscite! L’edificio del museo conserva ancora il giardino recintato da un alto muro che separa la casa dalla strada, tipico delle proprietà più ricche dei beghinaggi fiamminghi. Questo incantevole giardino ha una statua che si presume rappresenti una beghina.
Tutte le case del beghinaggio di Tongeren, compreso il museo, sono di proprietà privata a differenza di molti altri beghinaggi, attribuiti all’autorità comunale d’intervento sociale (il CPAS / OCMW) fin dalla rivoluzione francese. Oggi il beghinaggio di Tongeren comprende 8 strade. Nel suo periodo di massimo splendore, all’inizio del XVIII secolo, c’erano quasi 100 edifici che ospitavano oltre 300 beghine. Nel 1995 il convento francescano (Frères Mineurs) è stato rilevato dal Poverello, istituzione sociale fondata negli anni ’70 da un medico fiammingo e che oggi serve 60 pasti al giorno ai bisognosi. Ho letto che il Comune, proprietario della chiesa di Santa Caterina (attualmente chiusa), l’ha venduta al Poverello per 1 Euro. Il Comune finanzierà la maggior parte del restauro e il Poverello ne prenderà cura  come luogo di preghiera e di attività culturali. La maggior parte degli altri edifici sono in buone condizioni. Ad esempio, la cappella di Sant’Orsola è stata ristrutturata per ricevimenti, mostre e altri eventi. Accanto si trova l’ex infermeria, oggi ristorante chiamato semplicemente “de Infirmerie”. L’ex mattatoio è stato trasformato in ostello della gioventù. Appena fuori dal beghinaggio. l’ex Agnetenklooster, monastero fondato nel XV secolo e ricostruito nel XVI, è ora trasformato in un ostello – bed and breakfast.
I fiamminghi mescolano spesso il vecchio e il nuovo con gusto.

Book of Hours (21-7-2021)

Ringrazio Eileen Engel per avermi inviato una preziosa informazione su un manoscritto datato del XV° secolo (1445-1460).
Si tratta di un “Libro delle ore”, detto anche salterio, un libro di preghiere per la vita quotidiana. Tali testi spesso contenevano i salmi, le preghiere, i calendari liturgici e gli elenchi dei santi e dei giorni festivi. Spesso scritti in lingua volgare, la maggior parte delle beghine ne memorizzava il contenuto. Le illustrazioni in essi contenute venivano talvolta utilizzate come punti di riferimento. Alcuni erano riccamente decorati, mentre altri avevano disegni popolari o poche, se non nessuna, immagini. Quello di cui parliamo, lo potete vedere andando sul sito: http://digitallibrary.usc.edu/cdm/compoundobject/collection/p15799coll58/id/48884
Questa speciale edizione virtuale nasce da progetto di ricerca condotto da Sabina Zonno presso la University of Southern California (USC). Il prezioso manoscritto un tempo apparteneva a una beghina che probabilmente viveva nel beghinaggio di Santa Elisabetta a Gand, in Belgio e che poi, come in uso, al momento della sua morte, lo ha lasciato ad un’altra beghina.  Andando sul sito si possono sfogliare le 196 pagine, ricche di preziose miniature. Una sovvenzione di $ 50.000 dal National Endowment for the Humanities’ Office of Digital Humanities consentirà al gruppo di ricerca di scattare migliaia di immagini e, lavorando con la School of Cinematic Arts della USC, di progettare un’esperienza tridimensionale che consenta a chi legge di girare le pagine ed entrare veramente nelle particolarità del libro.

Saint Barbe Beguinage (03-05-2021)

Come in passato il movimento beghinale era nato nella diocesi di Liegi, così oggi un nuovo germoglio beghinale si prepara a fiorire in questo territorio: il beghinaggio di Santa Barbara. Ingegnere ed esperto nella ristrutturazione di proprietà rurali, Stephan Delfanne con la moglie Marie-Claire stanno lavorando per realizzare un’esperienza beghinale per anziani, davvero affascinante perché intreccia molti parametri che vorremmo riunire nella vita di tutti i giorni e che si ispirano all’enciclica “Laudato si“. A partire dalla ristrutturazione di una fattoria che figura nell’inventario del patrimonio vallone, situata in un ambiente di interesse paesaggistico e archeologico, sono in via di preparazione 9 unità abitative indipendenti e autonome. La co-proprietà prevederà anche l’accordo su un Regolamento Interno dove si parlerà anche di valori condivisi come la vita comunitaria in spirito ecumenico, la frugalità, il rispetto per l’ambiente e tanti altri che potrete scoprire nel sito : https://demeuresetlieux.wixsite.com/beguinage-ste-barbe
Protettrice anche dei lavoratori delle cave (presenti nella regione), Santa Barbara sarà la patrona di questo futuro beghinaggio che avrà anche una cappella al suo interno. Una statua della santa è già stata recuperata da una chiesa di Molenbeek ora chiusa  Alla fine del 2021 il progetto inizierà ad essere abitato. I tempi evolveranno in funzione delle vendite, ma tutto sarà messo a punto entro il 2024. Avviso quindi agli interessati/e perché sei unità di vita sono ad oggi ancora disponibili. Per contattati, il simpatico Stephan :
demeuresetlieux@gmail.com, la cui competenza ed entusiasmo ho molto apprezzato durante il nostro zoom di martedì 20 aprile. Grazie e buona fortuna.

Marcella Pattiyn four-handed (14-04-2021)
Marcella e le sue creazioni

Marcella Pattijn, deceduta a Courtrai il 14 aprile 2013 è stata l’ultima beghina “storica” al mondo. Con lei si è conclusa l’epopea beghinale nata nella diocesi di Liegi alla fine del XII° secolo. Un’epopea che ha conosciuto tante varianti nei secoli, secondo gli ambienti di vita e le vicissitudine storiche, e che oggi sta forse manifestandosi con altre modalità.
Questa simpatica beghina che ho personalmente conosciuto quando ancora abitava nel beghinaggio di Courtrai, prima di essere poi accolta in una residenza per anziani nella stessa città, nonostante fosse quasi cieca, conservava il suo buon umore e la sua passione per la fisarmonica.
Esiste un libro in fiammingo a lei dedicato: Claude Bouckaert, De Laatste der Begijnen, Uitgeverij Groeninghe, 2000. Il beghinaggio di Breda ha nel suo sito un breve video della commemorazione dei suoi 70 anni di fedeltà beghinale, dove potete ancora vederla suonare la fisarmonica: https://www.begijnhofbreda.nl/laatste-twee-traditionele-begijnen-nederland-en-belgie
Segue ora il testo proposto da Graham
Marcella Pattyn è ancora giovane quando percepisce il suo desiderio di una vita consacrata. Sogna di entrare a far parte di un ordine missionario religioso. Ma è quasi cieca e vuole ancora lavorare. Si rende conto che questo sarebbe difficilmente possibile in una comunità religiosa. Dopo diversi rifiuti, all’età di 21 anni, nel 1941, grazie all’aiuto di una zia, può entrare nel beghinaggio fiammingo di Mont-Saint-Amand vicino a Gand. Successivamente si unìsce, nel 1960, a quello di Kortrijk (Courtrai). Come le altre beghine, dedica la sua vita alla preghiera e al servizio, in castità, ma senza prendere voti religiosi. La sua quasi cecità non le impedisce di lavorare: lavora a maglia e fa vestiti per neonati e lavora al telaio manuale, con il cesto di lana accanto alla sua sedia, chiacchierando e ridendo con le consorelle. Oltre alla preghiera e al lavoro, Marcella Pattyn è dedita alla musica. Suona il pianoforte, l’organo e la fisarmonica. Ha condotto questa vita da beghina fino al 2008 quando, a 87 anni, si è ritirata nella casa di riposo Sint-Jozef a Kortrijk, dove è morta il 14 aprile 2013.

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

Saint Barbe Beguinage (03-05-2021)

Come in passato il movimento beghinale era nato nella diocesi di Liegi, così oggi un nuovo germoglio beghinale si prepara a fiorire in questo territorio: il beghinaggio di Santa Barbara. Ingegnere ed esperto nella ristrutturazione di proprietà rurali, Stephan Delfanne con la moglie Marie-Claire stanno lavorando per realizzare un’esperienza beghinale per anziani, davvero affascinante perché intreccia molti parametri che vorremmo riunire nella vita di tutti i giorni e che si ispirano all’enciclica “Laudato si“. A partire dalla ristrutturazione di una fattoria che figura nell’inventario del patrimonio vallone, situata in un ambiente di interesse paesaggistico e archeologico, sono in via di preparazione 9 unità abitative indipendenti e autonome. La co-proprietà prevederà anche l’accordo su un Regolamento Interno dove si parlerà anche di valori condivisi come la vita comunitaria in spirito ecumenico, la frugalità, il rispetto per l’ambiente e tanti altri che potrete scoprire nel sito : https://demeuresetlieux.wixsite.com/beguinage-ste-barbe
Protettrice anche dei lavoratori delle cave (presenti nella regione), Santa Barbara sarà la patrona di questo futuro beghinaggio che avrà anche una cappella al suo interno. Una statua della santa è già stata recuperata da una chiesa di Molenbeek ora chiusa  Alla fine del 2021 il progetto inizierà ad essere abitato. I tempi evolveranno in funzione delle vendite, ma tutto sarà messo a punto entro il 2024. Avviso quindi agli interessati/e perché sei unità di vita sono ad oggi ancora disponibili. Per contattati, il simpatico Stephan :
demeuresetlieux@gmail.com, la cui competenza ed entusiasmo ho molto apprezzato durante il nostro zoom di martedì 20 aprile. Grazie e buona fortuna.

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

Book of Hours (21-7-2021)

Ringrazio Eileen Engel per avermi inviato una preziosa informazione su un manoscritto datato del XV° secolo (1445-1460).
Si tratta di un “Libro delle ore”, detto anche salterio, un libro di preghiere per la vita quotidiana. Tali testi spesso contenevano i salmi, le preghiere, i calendari liturgici e gli elenchi dei santi e dei giorni festivi. Spesso scritti in lingua volgare, la maggior parte delle beghine ne memorizzava il contenuto. Le illustrazioni in essi contenute venivano talvolta utilizzate come punti di riferimento. Alcuni erano riccamente decorati, mentre altri avevano disegni popolari o poche, se non nessuna, immagini. Quello di cui parliamo, lo potete vedere andando sul sito: http://digitallibrary.usc.edu/cdm/compoundobject/collection/p15799coll58/id/48884
Questa speciale edizione virtuale nasce da progetto di ricerca condotto da Sabina Zonno presso la University of Southern California (USC). Il prezioso manoscritto un tempo apparteneva a una beghina che probabilmente viveva nel beghinaggio di Santa Elisabetta a Gand, in Belgio e che poi, come in uso, al momento della sua morte, lo ha lasciato ad un’altra beghina.  Andando sul sito si possono sfogliare le 196 pagine, ricche di preziose miniature. Una sovvenzione di $ 50.000 dal National Endowment for the Humanities’ Office of Digital Humanities consentirà al gruppo di ricerca di scattare migliaia di immagini e, lavorando con la School of Cinematic Arts della USC, di progettare un’esperienza tridimensionale che consenta a chi legge di girare le pagine ed entrare veramente nelle particolarità del libro.

Saint Barbe Beguinage (03-05-2021)

Come in passato il movimento beghinale era nato nella diocesi di Liegi, così oggi un nuovo germoglio beghinale si prepara a fiorire in questo territorio: il beghinaggio di Santa Barbara. Ingegnere ed esperto nella ristrutturazione di proprietà rurali, Stephan Delfanne con la moglie Marie-Claire stanno lavorando per realizzare un’esperienza beghinale per anziani, davvero affascinante perché intreccia molti parametri che vorremmo riunire nella vita di tutti i giorni e che si ispirano all’enciclica “Laudato si“. A partire dalla ristrutturazione di una fattoria che figura nell’inventario del patrimonio vallone, situata in un ambiente di interesse paesaggistico e archeologico, sono in via di preparazione 9 unità abitative indipendenti e autonome. La co-proprietà prevederà anche l’accordo su un Regolamento Interno dove si parlerà anche di valori condivisi come la vita comunitaria in spirito ecumenico, la frugalità, il rispetto per l’ambiente e tanti altri che potrete scoprire nel sito : https://demeuresetlieux.wixsite.com/beguinage-ste-barbe
Protettrice anche dei lavoratori delle cave (presenti nella regione), Santa Barbara sarà la patrona di questo futuro beghinaggio che avrà anche una cappella al suo interno. Una statua della santa è già stata recuperata da una chiesa di Molenbeek ora chiusa  Alla fine del 2021 il progetto inizierà ad essere abitato. I tempi evolveranno in funzione delle vendite, ma tutto sarà messo a punto entro il 2024. Avviso quindi agli interessati/e perché sei unità di vita sono ad oggi ancora disponibili. Per contattati, il simpatico Stephan :
demeuresetlieux@gmail.com, la cui competenza ed entusiasmo ho molto apprezzato durante il nostro zoom di martedì 20 aprile. Grazie e buona fortuna.

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

Saint Barbe Beguinage (03-05-2021)

Come in passato il movimento beghinale era nato nella diocesi di Liegi, così oggi un nuovo germoglio beghinale si prepara a fiorire in questo territorio: il beghinaggio di Santa Barbara. Ingegnere ed esperto nella ristrutturazione di proprietà rurali, Stephan Delfanne con la moglie Marie-Claire stanno lavorando per realizzare un’esperienza beghinale per anziani, davvero affascinante perché intreccia molti parametri che vorremmo riunire nella vita di tutti i giorni e che si ispirano all’enciclica “Laudato si“. A partire dalla ristrutturazione di una fattoria che figura nell’inventario del patrimonio vallone, situata in un ambiente di interesse paesaggistico e archeologico, sono in via di preparazione 9 unità abitative indipendenti e autonome. La co-proprietà prevederà anche l’accordo su un Regolamento Interno dove si parlerà anche di valori condivisi come la vita comunitaria in spirito ecumenico, la frugalità, il rispetto per l’ambiente e tanti altri che potrete scoprire nel sito : https://demeuresetlieux.wixsite.com/beguinage-ste-barbe
Protettrice anche dei lavoratori delle cave (presenti nella regione), Santa Barbara sarà la patrona di questo futuro beghinaggio che avrà anche una cappella al suo interno. Una statua della santa è già stata recuperata da una chiesa di Molenbeek ora chiusa  Alla fine del 2021 il progetto inizierà ad essere abitato. I tempi evolveranno in funzione delle vendite, ma tutto sarà messo a punto entro il 2024. Avviso quindi agli interessati/e perché sei unità di vita sono ad oggi ancora disponibili. Per contattati, il simpatico Stephan :
demeuresetlieux@gmail.com, la cui competenza ed entusiasmo ho molto apprezzato durante il nostro zoom di martedì 20 aprile. Grazie e buona fortuna.

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017

La Newsletter “Beguines”vi informa su beghinaggi e beghine di ieri e di oggi. Potete collaborare anche voi inviando notizie utili a info@beguines.info

Iscriversi alla Newsletter è anche un modo per restare in contatto Per fare questo andate su  https://tinyletter.com/Beguines o inviate la vostra mail a info@beguines.info

Ecco le più recenti News con, tra parentesi, la data del loro invio :

New English edition (08-02-2021)

Durante la pandemia ho potuto trovare il tempo per scrivere una nuova edizione del mio lavoro sul mondo delle beghine. Le informazioni raccolte nel  precedente libro si erano infatti fermate al 2009, mentre la mia ricerca non aveva smesso. Questi ulteriori 10 anni di studio e di approfondimento mi avevano permesso di scoprire tanti aspetti importanti da far conoscere e risposte da dare a domande fondamentali che spesso mi erano state poste. Le nuove edizioni, in francese e in italiano, usciranno nel corso di quest’anno 2021 e quella in spagnolo è già disponibile. Oggi Graham ed io siamo felici di annunciare la pubblicazione della versione in inglese. Lo troverete a questo indirizzo: https://www.amazon.com/Beguines-search-sanctity-within-freedom-ebook/dp/B00HWFFINK/ref=sr_1_3?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1612793261&s=books&sr=1-3
Ma chi è Graham? vi chiederete. È, oserei dire, l’Angelo traduttore della nuova edizione dal francese all’inglese. È una persona rara, perché ha accettato di tradurre generosamente questo libro per passione per le beghine e per impegno per la loro riabilitazione storica. Siamo davvero sulla stessa lunghezza d’onda. Graham è inglese, vive a Bruxelles da più di 40 anni e al momento del pensionamento è stato intensamente coinvolto nel mondo delle beghine, al punto da aver visitato tutti i beghinaggi, di avervi portato e guidato vari gruppi ed di essere pronto a portarne altri appena possibile. Ha contatti regolari con i due beghinaggi moderni del Belgio (il piccolo beghinaggio di La Lauzelle e il beghinaggio di Béthel). Nutrito dalla sua fede ecumenica, Graham, come me, ha incontrato le beghine attraverso un supporto culturale (il diaporama preparato da un’amica per lui, una mostra per me), e da allora non ha smesso di scoprire la loro forza spirituale e la loro grande storia. Grazie Graham.

Beguines & Witches (21-01-2020)

È stato a volte detto che le beghine erano anche streghe. Falso. Sebbene il mondo beghinale e quello della stregoneria fossero prevalentemente e tipicamente femminili, le due categorie non sono assimilabili nonostante abbiano subito accuse a volte simili. A riprova, il canonico Félix Hemmerlin (+1458), che si occupa sia di beghine che di streghe, non ha citato alcun esempio di strega beguine. Una chiara distinzione si può trovare anche nel Formicarius del domenicano Jean Nider (+1438). Urbane le beghine, rurali le “streghe”, queste ultime sono generalmente donne povere, mentre nel mondo beghinale la stratificazione sociale è ben rappresentata. Inoltre, il tratto esclusivo della cosiddetta strega è di avere un potere malefico a causa della sua alleanza con il diavolo.
Nel Comune di Nave (BS), a circa 40 km dal mio domicilio, è vissuta Benvegnuda Pincinella, una donna messa al rogo come strega nel 1518. 500 anni dopo, nel 2018 dunque, l’amministrazione comunale, ha posto all’entrata della sua casa una targa riabilitativa nella quale riconosce le sue doti di guaritrice e afferma che stereotipi, ingiustizia e discriminazione furono all’origine del suo martirio. Con la mia amica Laura, su questa targa abbiamo posto un fiore in sua memoria.

New beguinal group in Switzerland (22-11-2020)

Sarete senza dubbio d’accordo con me sul fatto che questa Newsletter ha anche lo scopo di promuovere i contatti. Per questo vi mando la bella notizia che ho appena ricevuto: in Svizzera è nato un nuovo gruppo beghinale. Il testo qui sotto della sua presentazione è stato discusso dal gruppo stesso e mi è stato inviato da Myriam e Franziska. È importante sapere che qua e là nascono nuove iniziative béghinali e fare in modo che si conoscano. Tanti auguri di buon cammino alle nostre beghine di Berna e Langenthal dalla Beguines Newsletter:

“Nell’autunno 2019, alcune donne svizzere (tutte di lingua tedesca: Myriam, Franziska, Kristina. Rosemarie e altre, di Berna e Langenthal), che si considerano” beghine moderne “, si sono incontrate a Berna e hanno deciso di restare in contatto . Avevamo programmato di incontrarci due volte l’anno, ma purtroppo, dato il coronavirus, da allora non è stato possibile. Ma il web ci aiuta mentre ci teniamo in contatto elettronicamente inviandoci notizie di tanto in tanto La nostra motivazione è vivere una spiritualità cristiana moderna e attiva, pur mantenendo la nostra indipendenza istituzionale e intellettuale. Abbiamo tutte una certa età – 50 anni o più – e un certo gusto per l’autonomia. I nostri legami non sono Istituzionalizzati Ci sosteniamo a vicenda attraverso la nostra pratica di preghiera e meditazione quotidiana, ognuna per sé ma sapendo che anche le altre sono impegnate su questa strada. Viviamo il nostro impegno cristiano (per es. nella nostra parrocchia, prestando particolare attenzione alle persone svantaggiate nei nostri incontri professionali, essendo coinvolte nei punti di incontro, ecc.) come donne indipendenti, ancorate alla terra, aperte al cielo, radicate nella vita quotidiana, ovunque ci è stato dato di vivere. Le due beghine di Berna sono membre del “Dachverband der Beginen e.V.” tedesca. Siamo felici di beneficiare di una rete internazionale.” Il gruppo ha un sito web (in tedesco): www.beginen.ch. Per avere un contatto o altre informazioni potete scrivere a: beginen-bern@beginen.ch

Beguinal calendar 2021 (27-10-2020)

L’assemblea generale delle socie del  “Nel giardino delle Beghine” tenutasi a Mantova sabato 24 ottobre relazionava il secondo anno di vita di questa nuova e dinamica associazione. Tutti i posti autorizzati dalle misure anti Covid, una ventina, erano occupati, ma per allargare la partecipazione la gentile Alessia ha eseguito una registrazione ora disponibile su Youtube.
Graditissima sorpresa, in questa occasione è stato presentato il calendario delle beghine 2021 in cui in ogni mese viene descritta una beghina (tradizionalo o contemporanea) che in quel mese è nata o rinata, attraverso la morte, ad altra vita. Troverete qui sotto la lista delle beghine menzionate, con l’inclusione in agosto anche di un loro ispiratore: Bernardo di Chiaravalle. Non siamo sesssite perbacco !
Se volete procurarvelo (spedizioni in Italia) grazie di versare la somma di 7 euro al conto IBAN IT76S0501811200000016754582 intestato al Giardino delle beghine, via Dugoni 12 – Mantova, indicando chiaramente il vostro indirizzo per il successivo invio e nella causale “calendario 2021”. Per altre destinazioni, scrivere a : nelgiardinodellebeghine@gmail.com
Nella registrazione disponibile su https://www.youtube.com/watch?v=h9v5K3fbPOQ è ripreso – dal 30° all’82° minuto – anche il mio intervento dal titolo “Gli approdi mistici delle beghine“. Piccola correzione : il Concilio che ha riaffermato la dottrina  della transustanziazione è Laterano IV nell’anno 1215.
E nonostante questi tempi difficili, come direbbe Miss Marx : “Sempre avanti“.

Las Beguinas. Mujeres por la libertad (22-09-2020)

Per il mio settantesimo compleanno che cade in settembre, mi sono fatta un regalo davvero speciale: la pubblicazione anche in spagnolo del mio lavoro sulle beghine. Dopo una prima edizione in francese nel 2009, sono seguite varie traduzioni con relative edizioni: in italiano (2011), in inglese (2013), in tedesco (2014). Ora una anche in spagnolo. La presenza delle “Beatas” in Catalogna e in tutta la Spagna nonché gli incoraggiamenti di Sandra (traduttrice del testo dal francese, grazie Sandra) e l’aiuto del prezioso Roberto per la copertina mi hanno convinta al passo…doble! L’edizione che troverete al seguente link https://www.amazon.com/Las-Beguinas-Mujeres-libertad-Spanish-ebook/dp/B08JKC4W63/ref=sr_1_1?dchild=1&keywords=silvana+panciera&qid=1600754659&s=books&sr=1-1 non è però la traduzione del testo originale, bensi una vera nuova edizione, molto più ricca e approfondita della precedente, che anticipa quelle che seguiranno in italiano, francese e inglese. L’ordine linguistico delle edizioni è cronologicamente diverso, ma lo scopo rimane lo stesso: raccontare al maggior numero di persone, e quindi in diverse lingue,  questa avvincente storia di donne ebbre d’amore e di “santificazione nella libertà”. Grazie di unirvi a me nel farla conoscere.

Per leggere le Newsletters dell’anno 2020
Per leggere le Newsletters dell’anno 2019
Per leggere le Newsletters dell’anno 2018
Per leggere le Newsletters dell’anno 2017