In Francia

L’attuale “revival” beghinale in Francia comprende un filone con forte ispirazione cristiana e un secondo laico il cui aggancio con la storia delle beghine è più limitato.

Nei Pirenei Orientali, a Perpignan, in un chiostro restaurato, dal 2014 una quindicina di persone vive in 14 appartamenti con il proposito di “favorire la fraternità tra cristiani”. Esse hanno sottoscritto una Carta in cui si impegnano “alla disponibilità per il servizio ….e la facilità del perdono dato e ricevuto” nonché  alla quotidiana preghiera mattutina, a un pasto comunitario settimanale, alla Messa domenicale nella vicina parrocchia e a un momento mensile di spiritualità. Tutto il resto del tempo è lasciato all’autonomia individuale. Sono state aiutate da una società immobiliare Vivre en béguinage (Vivere in beghinaggio), che ne ha fatto la sua prima realizzazione, e che si propone come consulente e società edile di altri futuri progetti beghinali a connotazione spirituale rivolti a persone anziane. Questa associazione, nel 2019, avvia nella città di Tours (dopo Lourdes, Quimper e Mulhouse) il suo quinto progetto, “anche se il concetto ha subito diversi cambiamenti dal primo, nato a Perpignan cinque anni fa”, scrive Line Kortobi nel suo articolo pubblicato sul giornale Libération del 19 luglio 2019.

Altre realtà di ispirazione cristiana non sono composte di soli dinamici senior. Per esempio,  in Borgogna-Franca Contea a Saint-Martin-du-Lac nel Beghinaggio de la Croix-aux-Boeufs  vivono insieme religiosi e laici e a Lille il progetto Synodie (camminare insieme), è nato all’iniziativa di due famiglie.

Un angolo del beghinaggio

Il Beghinaggio de la Croix-aux-Boeufs ha una forte ispirazione spirituale cristiana, con alla base una iniziale comunità apostolica e monastica. Il progetto è nato con una quindicina di persone, laiche e consacrate. Anche degli oblati e delle coppie ne fanno parte senza però vivere sotto lo stesso tetto. Grazie a un soggiorno di 5 anni in Belgio, la comunità iniziale ha ben conosciuto il mondo delle beghine e ha voluto ispirarsene. Animato dalla vocazione dell’annuncio della Parola di Dio e grazie alla sua scuola di evangelizzazione “, la Comunità propone ritiri, seminari, corsi e formazione, in varie forme secondo i diversi luoghi, bisogni, gruppi e domande delle persone; durante il giorno, la sera o nel fine settimana, organizza incontri occasionali (campus estivi) o intraprende missioni itineranti”. In breve, una vocazione molto apostolica.
La prima motivazione di coloro che volessero farne parte deve essere la ricerca spirituale, ma i tre voti – povertà, castità, obbedienza – non sono richiesti per essere ammessi nel beghinaggio. Molte altre informazioni possono essere trovate sul loro sito web e nel testo di presentazione Le béguinage St Martin du Lac
Per il Natale 2019 e il nuovo anno 2020: Rendez-vous au Béguinage
La lettre 4 saisons inverno 2021
Programma de l’École de la sagesse 2021-2022
Programma delle altre attività  2021-2222
Una riflessione intéressante : vrai- faux béguinage
Il video Les béguines, libres et folles d’amourhttps://youtu.be/gtUH6W0eZbc

53 Chemin de la Croix aux Bœufs – 71110 Saint Martin du Lac
beguinage.71110@gmail.com  Tél. 09 78 23 31 86 – 06 66 73 08 96

Nuove beghine nella Sainte Baume

Rosa-Maria, Muriel-Raffaëlle, Viviane-Marie

Si sono ritrovate grazie a particolari convergenze e hanno deciso di lavorare insieme nella Sainte Baume (dipartimento del Var-Francia), la regione impregnata della presenza di Maria Maddalena, perché è proprio lì che, secondo la tradizione provenzale, si sarebbe recata quando i discepoli di Cristo iniziarono la loro missione di predicazione. È quindi sulle orme di Maria Maddalena che Rosa-Maria, Muriel-Raphaëlle e Viviane-Marie hanno voluto promuovere la memoria delle Beghine in una regione, la Sainte Baume, che ben attesta la loro presenza storica (vedi Présence des béguines en Sainte Baume). Così, nel 2019, è nata l’associazione Mémoires d’Elles (Memoria di Loro), che ha sede “Au Bois de la Paix“, a Plan d’Aups. Due delle tre beghine vivono con le loro famiglie nella Sainte Baume. La memoria delle beghine si nutre della ricerca di informazioni sulla loro spiritualità, sul loro stile di vita e la loro mistica… Attraverso questo Incontro, le nuove beghine della Sainte Baume, hanno sentito come loro la missione di riportarle alla Luce “Non nascondiamo la lampada sotto un moggio” (Mc 4, 21-25), di farle conoscere e riconoscere, attraverso varie iniziative come convegni, passeggiate meditative, trattamenti energetici e unzioni… la loro vibrante presenza  le accompagna, le guida, dona loro Gioia. Tutto questo è ben spiegato nel sito: https://association-memoires-delles.webnode.fr/ . I nostri migliori auguri a Muriel-Raphaëlle, Rosa-Maria e Viviane-Marie che fanno rivivere la memoria delle beghine di Provenza e anche di tutte le altre.

La giornalista Line Kortobi ci informa che un progetto di beghinaggio è in via di realizzzazione anche a Parigi, in via Vaugirard, nel 15 ° arrondissement, dove un “pezzo di convento” viene “scovato” presso le suore domenicane. Il desiderio condiviso dai membri dell’Association Béguinage de Paris è quello di fondare una “comunità laicale per laici, in conformità con la fede cristiana di ciascuno al fine di invecchiare bene nella capitale“.

Jean-François Trochon, fondateur de Béguinage & Cie

Ci sono poi, soprattutto nel nord,  diverse altre realtà di abitazioni condivise, soprattutto a destinazione di persone anziane, come ad esempio Le Foyer du Béguinage a Gravelines e anche società come Béguinage & Compagnie che prendono in carica l’intera gestione di realizzazione di un “beghinaggio” per questo pubblico.  E’ una formula che continua ad espandersi e che sembra rivelarsi l’opportuno anello mancante tra il pensionamento e la casa di riposo, più costosa e necessaria solo quando l’autonomia viene meno. Queste iniziative, pur non avendo connotazioni spirituali, hanno cercato di mantenere oltre al nome, anche il modello architetturale tipico dei beghinaggi e un funzionamento basato sulla solidarietà,  in alcuni casi anche di genere. La prima sarebbe nata nel 1997 a Lambres-lez-Douai ad opera della società cooperativa di alloggi sociali Floralys, la quale nel 2012 possiede ben diciassette “beghinaggi” e circa una trentina nel 2020.

La Maison des Babayagas
Thomas Brégardis (Photographe ), 2017

Un’interessante esperienza, nota per la sua connotazione femminista, è la La maison des babayagas (la casa delle streghe) a Montreuil, dove dal 2012 abitano donne di età superiore ai 60 anni.
Un altro articolo su questa esperienza, Des béguines aux Babayagas, quelles alternatives de logement pour les femmes ? (Dalle beghine alle Babayagas, quali alternative abitative per le donne ?), è  scritto da Manon Legrand con foto di Romain Champalaune.

Fonti:
Les beguines, dossier, Lumière & Vie, janvier-mars, 2013
La retraite, un espace pour Dieu – La Croix, 21 et 22 mai 2011
Les béguinages reviennent à la mode  – La Croix on line – 8/6/12
Le béguinage, nouvelle alternative à la maison de retraite -Le Parisien – 25 Avril 2012
Une société HLM réinvente le béguinage pour retraités, Le Monde, 19-20 août 2012Les béguinages tracent une novuelle voie – La Vie – 6 Novembre 2014
https://www.vivaparigi.com/la-maison-des-babayagas-la-casa-di-riposo-dedicata-alla-causa-femminista) e altri siti su internet.
Line KORTOBI per il giornale Libération:
https://www.liberation.fr/amphtml/france/2019/07/19/beguinage-quand-le-troisieme-age-s-inspire-du-moyen-age_1734278
https://www.liberation.fr/apps/2019/07/beguinage/L’attuale “revival” beghinale in Francia comprende un filone con forte ispirazione cristiana e un secondo laico il cui aggancio con la storia delle beghine è più limitato.

Nei Pirenei Orientali, a Perpignan, in un chiostro restaurato, dal 2014 una quindicina di persone vive in 14 appartamenti con il proposito di “favorire la fraternità tra cristiani”. Esse hanno sottoscritto una Carta in cui si impegnano “alla disponibilità per il servizio ….e la facilità del perdono dato e ricevuto” nonché  alla quotidiana preghiera mattutina, a un pasto comunitario settimanale, alla Messa domenicale nella vicina parrocchia e a un momento mensile di spiritualità. Tutto il resto del tempo è lasciato all’autonomia individuale. Sono state aiutate da una società immobiliare Vivre en béguinage (Vivere in beghinaggio), che ne ha fatto la sua prima realizzazione, e che si propone come consulente e società edile di altri futuri progetti beghinali a connotazione spirituale rivolti a persone anziane. Questa associazione, nel 2019, avvia nella città di Tours (dopo Lourdes, Quimper e Mulhouse) il suo quinto progetto, “anche se il concetto ha subito diversi cambiamenti dal primo, nato a Perpignan cinque anni fa”, scrive Line Kortobi nel suo articolo pubblicato sul giornale Libération del 19 luglio 2019.

Altre realtà di ispirazione cristiana non sono composte di soli dinamici senior. Per esempio,  in Borgogna-Franca Contea a Saint-Martin-du-Lac nel Beghinaggio de la Croix-aux-Boeufs  vivono insieme religiosi e laici e a Lille il progetto Synodie (camminare insieme), è nato all’iniziativa di due famiglie.

Un angolo del beghinaggio

Il Beghinaggio de la Croix-aux-Boeufs ha una forte ispirazione spirituale cristiana, con alla base una iniziale comunità apostolica e monastica. Il progetto riunisce una quindicina di persone, laiche e consacrate. Anche degli oblati e delle coppie ne fanno parte senza però vivere sotto lo stesso tetto. Grazie a un soggiorno di 5 anni in Belgio, la comunità iniziale ha ben conosciuto il mondo delle beghine e ha voluto ispirarsene. Animato dalla vocazione dell’annuncio della Parola di Dio e grazie alla sua scuola di evangelizzazione “, la Comunità propone ritiri, seminari, corsi e formazione, in varie forme secondo i diversi luoghi, bisogni, gruppi e domande delle persone; durante il giorno, la sera o nel fine settimana, organizza incontri occasionali (campus estivi) o intraprende missioni itineranti”. In breve, una vocazione molto apostolica.
La prima motivazione di coloro che volessero farne parte deve essere la ricerca spirituale, ma i tre voti – povertà, castità, obbedienza – non sono richiesti per essere ammessi nel beghinaggio. Molte altre informazioni possono essere trovate sul loro sito web e nel testo di presentazione Le béguinage St Martin du Lac.
Per il Natale 2019 e il nuovo anno 2020: Rendez-vous au Béguinage
Una riflessione intéressante : vrai- faux béguinage

La giornalista Line Kortobi ci informa che un progetto di beghinaggio è in via di realizzzazione anche a Parigi, in via Vaugirard, nel 15 ° arrondissement, dove un “pezzo di convento” viene “scovato” presso le suore domenicane. Il desiderio condiviso dai membri dell’Association Béguinage de Paris è quello di fondare una “comunità laicale per laici, in conformità con la fede cristiana di ciascuno al fine di invecchiare bene nella capitale“.

Jean-François Trochon, fondateur de Béguinage & Cie

Ci sono poi, soprattutto nel nord,  diverse altre realtà di abitazioni condivise, soprattutto a destinazione di persone anziane, come ad esempio Le Foyer du Béguinage a Gravelines e anche società come Béguinage & Compagnie che prendono in carica l’intera gestione di realizzazione di un “beghinaggio” per questo pubblico.  E’ una formula che continua ad espandersi e che sembra rivelarsi l’opportuno anello mancante tra il pensionamento e la casa di riposo, più costosa e necessaria solo quando l’autonomia viene meno. Queste iniziative, pur non avendo connotazioni spirituali, hanno cercato di mantenere oltre al nome, anche il modello architetturale tipico dei beghinaggi e un funzionamento basato sulla solidarietà,  in alcuni casi anche di genere. La prima sarebbe nata nel 1997 a Lambres-lez-Douai ad opera della società cooperativa di alloggi sociali Floralys, la quale nel 2012 possiede ben diciassette “beghinaggi” e circa una trentina nel 2020.

La Maison des Babayagas
Thomas Brégardis (Photographe ), 2017

Un’interessante esperienza, nota per la sua connotazione femminista, è la La maison des babayagas (la casa delle streghe) a Montreuil, dove dal 2012 abitano donne di età superiore ai 60 anni.
Un altro articolo su questa esperienza, Des béguines aux Babayagas, quelles alternatives de logement pour les femmes ? (Dalle beghine alle Babayagas, quali alternative abitative per le donne ?), è  scritto da Manon Legrand con foto di Romain Champalaune.

Fonti:
Les beguines, dossier, Lumière & Vie, janvier-mars, 2013
La retraite, un espace pour Dieu – La Croix, 21 et 22 mai 2011
Les béguinages reviennent à la mode  – La Croix on line – 8/6/12
Le béguinage, nouvelle alternative à la maison de retraite -Le Parisien – 25 Avril 2012
Une société HLM réinvente le béguinage pour retraités, Le Monde, 19-20 août 2012Les béguinages tracent une novuelle voie – La Vie – 6 Novembre 2014
https://www.vivaparigi.com/la-maison-des-babayagas-la-casa-di-riposo-dedicata-alla-causa-femminista) e altri siti su internet.
Line KORTOBI per il giornale Libération:
https://www.liberation.fr/amphtml/france/2019/07/19/beguinage-quand-le-troisieme-age-s-inspire-du-moyen-age_1734278
https://www.liberation.fr/apps/2019/07/beguinage/