In Belgio

Esistono in Belgio, due realtà molto significative che direttamente si ispirano al movimento beghinale.

Pierre e Suzette Huvelle

Le petit béguinage de la Lauzelle (il piccolo beghinaggio de La Lauzelle) nasce nel 1995, sul sito della nuova università di Louvain-la-Neuve, ad opera di una coppia molto impegnata nell’ambito socio-religioso, Pierre e Suzette Huvelle. Questo insieme di sei casette e un appartamento, costruito ex-novo intorno a una piazzetta (rappresentazione spaziale “a quadrato”, una delle forme tipiche dei beghinaggi), è abitato da persone pensionate, singole o in coppia, e da un sacerdote che hanno accettato la Carta in cui  al punto 3 si afferma che “Il Vangelo è il primo riferimento nella ricerca del senso della vita, di giustizia e d’amore fraterno”. L’impegno comunitario, la preghiera, gli incontri culturale sono al centro della loro scelta di vita comunitaria in cui però ogni unità occupa, come nei beghinaggi tradizionali, uno spazio autonomo di vita quotidiana.

Le béguinage de Béthel (Il beghinaggio di Betel), prende forma in un quartiere popolare fortemente immigrato di uno di 19 comuni di Bruxelles (Saint-Josse-Ten-Noode). Dopo tre anni di vita nella discrezione, nel 2014, la sua esistenza viene ufficializzata attraverso un articolo e un’intervista rilasciati ai media cattolici locali da una delle due fondatrici, sr. Marianne Goffoël.
Dall’intervista apprendiamo che il beghinaggio ha trovato sede in un precedente convento di suore domenicane, ancora abitato da due di esse, le fondatrici Marianne Goffoël e Myriam Gosseye; che i tre piani dell’edificio sono stati ristrutturati in appartamenti, dato che la vita beghinale, a differenza della conventuale, suppone degli spazi autonomi in cui far crescere la propria “santificazione nella libertà”; che seppur responsabili del proprio habitat e dei propri personali redditi, le donne che hanno accettato questa avventura (siano esse celibi, vedove o separate-divorziate, ma di età inferiore ai 65 anni) hanno in comune la ricerca spirituale, la preghiera, l’impegno comunitario e lo spirito di servizio. “Vivere la fede in comune è un bisogno molto importante”, sottolinea Marianne al microfono della radio “infocatho Bruxelles”.
Nel 2019, sei donne abitano nella comunità : tre religiose e tre beghine. “Condividono una comune spiritualità: quella di San Domenico, incentrata sulla preghiera, l’apostolato e lo studio biblico” (fonte: Line Kortobi)

Come in passato il movimento beghinale era nato nella diocesi di Liegi, così oggi un nuovo germoglio beghinale si prepara a fiorire in questo territorio: il beghinaggio di Santa Barbara. Ingegnere ed esperto nella ristrutturazione di proprietà rurali, Stephan Delfanne con la moglie Marie-Claire stanno lavorando per realizzare un’esperienza beghinale per anziani, davvero affascinante perché intreccia molti parametri che vorremmo riunire nella vita di tutti i giorni e che si ispirano all’enciclica “Laudato si“. A partire dalla ristrutturazione di una fattoria che figura nell’inventario del patrimonio vallone, situata in un ambiente di interesse paesaggistico e archeologico, sono in via di preparazione 9 unità abitative indipendenti e autonome. La co-proprietà prevederà anche l’accordo su un Regolamento Interno dove si parlerà anche di valori condivisi come la vita comunitaria in spirito ecumenico, la frugalità, il rispetto per l’ambiente e tanti altri che potrete scoprire nel sito : https://demeuresetlieux.wixsite.com/beguinage-ste-barbe
Protettrice anche dei lavoratori delle cave (presenti nella regione), Santa Barbara sarà la patrona di questo futuro beghinaggio che avrà anche una cappella al suo interno. Una statua della santa è già stata recuperata da una chiesa di Molenbeek ora chiusa  Alla fine del 2021 il progetto inizierà ad essere abitato. I tempi evolveranno in funzione delle vendite, ma tutto sarà messo a punto entro il 2024. Avviso quindi agli interessati/e perché alcune residenze sono ad oggi ancora disponibili. Per contatatti : demeuresetlieux@gmail.com
Il beghinaggio di Sainte Barbe sur FB https://www.facebook.com/groups/537554444552281

Fonti :

  • Le mie personali interviste
  • Suzette Huvelle, Le petit béguinage de la Lauzelle, in Lumière & Vie, gennaio-marzo 2013
  • http://catho-bruxelles.be/Un-beguinage-a-Bruxelles?lang=fr (intervista di Marianne Goffoël)
  • Line Kortobi, https://www.liberation.fr/apps/2019/07/beguinage/
  • l’intervista via Zoom con Stephan Delfanne del 20 aprile 2021.