Altrove nel mondo

Negli USA

Companions of Clare
Companions of Claire è ” una comunità sperimentale “, un’ emergente comunità francescana  per donne mature ispirate dalla tradizione beghinale. Leggiamo nel sito web:  “Vogliamo creare una comunità sperimentale seguendo la Regola Primitiva di Santa Chiara, coinvolgendo donne anziane sulla scia della tradizione beghinale; il nostro target saranno le donne di più di 62 anni, sia quelle che hanno lasciato la vita religiosa e desiderano rientrare, sia quelle che desiderano dare il resto della propria vita a Dio “. La fondatrice, Suor Courtney, ha trascorso 16 anni come Clarissa; poi ha preso le distanze dall’istituzione ed è stata molto coinvolta in progetti rurali fino ad essere nominata membro di Ashoka per l’innnovazione agricola . Ha avviato e gestito per 11 anni lo  Small Dairy Project ( progetto di piccole unità lattiero-caseario), un organismo non profit  per aiutare i piccoli agricoltori ad ottenere la licenza per diventare caseifici. Ora, con il progetto Companions of Claire, offre anche una possibilità di discernimento vocazionale a donne in ricerca. Adiacente al Convento c’è infatti un piccolo eremo per chiunque desideri trascorrere una settimana di ritiro.
Indirizzo : Franciscan Convent of Peace and Good – 627 Middle Rd. – Skowhegan, ME 04976, https://www.companionsofclare.org
Per contatti :  Sr. Courtney Haase <sr.courtney@beeline-online.net> o Tel. ++ 1- 207-431-2664

C’è anche un’ altra esperienza negli Stati Uniti che presentiamo perche le 2 donne coinvolte si sono definite beghine, ma la loro aderenza alla spiritualità beghinale non è evidente.

Sorella Kate (a sinistra) e Sorella Darcy
(fonte: Facebook.com)

Sisters of the Valley, cioè Kate e Darcy, vivono a Merced in California. Si definiscono “le riviventi beghine” (“we consider ourselves Beguines revivalists“) perché con la loro produzione di marijuana – cosa che in California per uso terapeutico è permessa, ma discussa – , che vendono poi on line, intendono alleviare le sofferenze di molte persone ammalate e rinnovare l’antica cura delle beghine per le persone sofferenti (oggi in particolare di cancro). Si rivendicano del New Age e si considerano al di fuori di ogni religione.

Fonti:
https://www.sistersofcbd.com
https://www.facebook.com/search/top/?q=sisters%20of%20valley
https://www.nextquotidiano.it/suore-cannabis-terapeutica-sister-of-the-valley/

In Australia

31-05-2018 : cerimonia della promessa di vita beghinale

Il 31 maggio 2018, festa della Visitazione, Lee-Ann Wein ha fatto la sua professione di scelta di vita beghinale nell’abbazia benedettina di Jamberloo, un paesino di poco meno di 2000 abitanti nel Nuovo Galles del sud, a sud di Sydney. Lee-Ann si definisce dunque beghina, scelta che ha maturato in un arco di tempo di cinque anni. Fabbrica candele, veste un abito di tela naturale, vive in un piccolo eremo nella proprietà dell’abbazia e ha scelto come suoi cardini di vita la contemplazione, la semplicità e una particolare attenzione di preghiera per le persone vittime di abusi sessuali e per la dignità di ogni donna. Tra le sue attività di servizio alla comunità c’è l’accompagnamento dei funerali.