In Germania

È soprattutto in Germania che il rinnovamento beghinale sembra vivere una vera primavera. In moltissime città sono stati rispolverati documenti d’archivio che fanno riferimento agli antichi insediamenti beghinali e in 30 località ci sono moderne iniziative concrete. A volte si costruisce un nuovo beghinaggio ( nel gennaio 2015 se ne recensiscono 19 – vedi lista qui sotto), altre volte sono dei gruppi di donne che si sentono unite senza per questo condividere la vita quotidiana. Quando è menzionata, la spiritualità è cristiana ecumenico e spesso esiste anche un affermato pensiero femminista.
Il tutto sembra essere cominciato nel 1985 quando Gertrud Hoffmann, una vedova di tradizione cattolica, non trovando tracce delle beghine negli archivi e nelle biblioteche, stimolò la riscoperta di questa storia sommersa. Lei stessa fondò un beghinaggio a Essen dove accoglieva dei senza tetto.

Brita Lieb

Da allora sono nate:
nel 2003 una Fondazione  http://www.beginenstiftung.de
e nel 2004 una Federazione  www.dachverband-der-beginen.de
di cui Brita Lieb è l’atttuale coordinatrice.
Ogni anno la Federazione organizza il Beginenenreise, un viaggio di studio del movimento beghinale. Ecco i programmi degli anni  2018 (Beguines in Switzerland) e del 2019 (Beginenreise 2019).

Sempre in Germania, ricordiamo l’associazione femminista BEGINE – Treffpunkt und Kultur für Frauen e. V. che a Berlino  da più di 25 anni porta avanti un impegno culturale e di emancipazione delle donne. Questo centro culturale, pur non avendo un’ispirazione spirituale, ha voluto radicarsi nella memoria del movimento beghinale. La stessa ispirazione si ritrova nell’importante progetto del Beginenhof di Berlino anch’esso di matrice femminista senza riferimenti spirituali espliciti.

Beginenhof Lieselotte in Tännich
1992-2005

Infine, il Beginenhot Tännich in Thuringia, diretto da donne con esperienza di femminismo e di economia, vuole promuovere l’imprenditorialità delle donne e la loro presenza nello spazio pubblico. In questa fattoria abitano donne di tutte le età, con o senza figli. È stato fondato dalla figlia di Liselotte Polh- Henn (1908-2000)per onorare il lavoro politico della madre a favore delle donne. Il 3 novembre di ogni anno, data del funerale di Liselotte e della decapitazione di Olympe de Gouges nel 1793, si festeggia questa iniziativa e ogni anno si rinnovano le adesioni al progetto.

Beghinaggi esistenti in Germania nel gennaio 2015
(Fonte: http://www.dachverband-der-beginen.de/beginenvereine.php)

* Bielefeld
* Bochum
* Bramsche-Malgarten
* Bremen

* Delbrück
* Dortmund
* Essen

* Gelsenkirchen
* Köln
* Krefeld

* Meschede
* Munster
* Ostfriesland / Emsland
* Schwerte I e II
* Tübingen I e II
* Unna

* Westerburg

Fonti
Milena Garavaglia, Cohousing al femminile, Abitare nei beghinaggi moderni, e-book, Amazon, 2017
Béguines modernes en Allemagne, intervista con I.Rudder  e Béatrice Bea, nel quadro delle trasmissioni condotte da Bernard Litzier, della Radio Suisse Romande “Les beguines, priantes et indépendantes- gennaio 2012
I siti web citati e https://begine.wordpress.com/